Il bubbo cine

Ohne dich ist alles doof


1 Commento

tecnico nerd cercasi

Ho scritto nel forum ufficiale degli utenti mac, ma non ho avuto mezza risposta che è mezza, quindi faccio un appello qui a tutti i nerd (possessori di mac) che leggono.
Ho un problema coi Sims 2, molto stupido e superficiale, lo ammetto.. Mi spiego: se vado nei vari siti per scaricare oggetti, vestiti, caratteristiche fisiche e nuovi oggetti d’arredamento da aggiungere al giochino, c’è scritto che la procedura è semplice, basta scaricare gli oggetti e metterli nella cartellina giusta.
Fatto.
Peccato che non mi appaiono nel gioco. Se qualcuno sa come mai succede me lo scriva, non perché sia importante, ma perché mi da estremamente sui nervi, che tutti riescono ad aggiungere nuove cosine per i Sim e io no. Chi sono la figlia del bobo cattivo?


Lascia un commento

Leopard

Dopo che la Apple mi ha già preso in giro 2 volte (facendo uscire il nuovo iPod un mese dopo il mio, e il nuovo iMac due mesi dopo che l’ho comprato io) ha fatto uscire il nuovo sistema operativo, chiamasi Leopard, o MacOS X 10.5, o qualcosa del genere.
Io so che in linea di massima non si dovrebbe mai usare un sistema operativo prima del secondo aggiornamento per non avere problemi di compatibilità con i vari programmi, e mi chiedo, sarà vero anche in questo caso?
Mi spiego meglio: in giro per il web ho letto commenti piuttosto negativi sugli schermi dei nuovi iMac e sui nuovi iPod, secondo i quali la Apple ha mascherato dietro grandi cambiamenti cose che in fondo erano peggiori delle precedenti.
Sarà così anche per Leopard? Non so decidermi, vorrei cambiare il sistema operativo, ma sinceramente io con Tiger mi trovo bene, magari corro il rischio di avere un tot di problemi che potrei evitarmi.
In fondo ne ho letto bene, qui da Matteo Bordone e ne ho letto un po’ meno bene sul forum Mac.
e mo’, che faccio?


5 commenti

Ipod-aholic

Dunque, si sa che sono una fan dell’ipod, mi ci trovo bene, è comodo, lo uso un sacco, però mi limito a questo, e il livello massimo di personalizzazione è una skin con delle roselline, che uso soprattutto per non rigare il lettore.
Girando per il web però ho trovato una serie di accessori veramente divertenti, che non posso fare a meno di segnalarvi!
Ora, gli accessori sono tantissimi, io ne ho scelti alcuni più divertenti, perché sennò dovrei fare un post chilometrico che interesserebbe peraltro a poche persone.
La prima cosa a cui ho pensato visto che le mie cuffie ronzano un pochino sono appunto gli auricolari. E ne ho trovati alcuni addirittura muccati, tigrati, blu, viola e grigio metallizzato, che meritano davvero.

C’è poi la possibilità di rendere un po’ più particolari le solite banali cuffiette bianche con questi gommini colorati, che raffigurano varie emoticon, così quando uno è arrabbiato mette l’emoticon arrabbiata, quando è contento quella contenta, insomma, è un accessorio un po’ da teenager però è divertente.
Qui poi c’è l’ormai famosa classifica dei 10 accessori più belli per l’Ipod, ma sono sincera, non mi piacciono un granché, è divertente la cintura, il porta-carta igienica e l’Ipod DJ docking station.
Poi mi ritrovo a citare a mia volta la kikka che ha messo un link a un sito fantastico, che oltre ad avere vari oggetti buffissimi, tipo il maialino calendario, ha anche una serie di casse per Ipod, fatte a forma di dolcetto, di cane, di sottomarino, di maiale, di tofu e così via..

Qui ora dobbiamo fare un capitolo a parte. Ho trovato questo Ipod shuffle piuttosto costoso, realizzato da un orafo norvegese, tale Thomas Heyerdah, che potrebbe essere una specie di regalo da fare al posto dell’anello di fidanzamento: è in oro bianco e rosso, ricoperto di 430 diamanti, mostruosamente kitsch, che può essere vostro per circa 31.000 €. Cuffiette ovviamente comprese nel prezzo. Fiuuu, meno male.

Ahhh…il dolce ritorno al link compulsivo..

Da domani si torna a lezione, non so dove trovare le energie per seguire 2 ore di lezione. Però almeno io le vacanze di Pasqua ce l’ho. Ahbahubahuahuba!


2 commenti

Snille by Ikea

Aderisco anch’io, a questo, suggerito dal blog di Andrea, dopo aver visto il divano di Coccoluto ed essere rimasta a bocca aperta per 5 minuti.
Ho fatto un breve check di ciò che c’è nella mia camera, e ho deciso di fare la foto cercando di non prendere l’armadio, date le condizioni scandalose dei cassetti, che sono entrambi rotti.

Si vede la sedia Snille, ovvero la più economica dell’Ikea, uno specchio dell’Ikea, una libreria nera dell’Ikea, un mobile nero gentilmente concesso dal padrone di casa su cui sono dignitosamente accasati la mia televisione, che mi segue in tutti i miei traslochi, e il mio adorato stereo LG regalatomi nel lontano 1999 (o forse 1998) da mio fratello, che si difende con estremo orgoglio nella giungla dei moderni music-players. Basta spostare lo sguardo e appare un’orrenda scrivania nera, senza cassetti, con qualche ammaccatura che ospita la mia creatura, il mio cicciobello, il mio oggetto di culto, la cosa per cui ho sopportato di lavorare con un porco (non un maiale, ma un uomo porco) pur di guadagnarmi i soldi per comprarlo, il mio mentore e fonte di ispirazione, il mio compagno di studio, ovvero il mio Mac; la scrivania è tempestata di libri aperti per via degli esami, che però dovrebbero finire tra qualche giorno. grande oggetto di deisgn moderno è il cestino dei Chupa Chups, ricordo della stagione da barista.  Fortunatamente non si vede il groviglio di fili sotto la scrivania, né la stampante, però ci sono tutti e due, giuro!
Al muro ci sono un paio di foto, una tela dipinta da un mio amico e un mini calendario.
Cd, poster e puzzle (Anne geddes e Audrey Hepburn) sono dall’altra parte della stanza, che non ho potuto fotografare, per ovvie ragioni logistiche.
Si vedono le tende rosa su blu, sovrapposte in un vano tentativo di creare qualcosa di simile al viola, e per coprire le mie azioni quotidiane dalla curiosità dei passanti, dato che non sto nemmeno al primo piano, no, al piano rialzato.
Sul letto una lettura di svago, “Amica” di ottobre, ovvero otto chili di pubblicità per vedere ciò che vorresti ma non puoi.


2 commenti

Mac Freeware

Stasera sono tutti fuori e io sono bloccata in casa da fastidiosissimi dolori addominali, quindi non ho niente da fare e quindi faccio un post riassuntivo di un po’ di freeware per Mac, che magari già conoscono tutti, però se c’è qualcuno che ancora non li conosce, potrà personalizzare il suo Mac, e io sarò contenta di aver informato qualcuno!
La fonte di tutto è questo sito qui, dove potete ovviamente trovare tutte le applicazioni di cui parlerò.

 

ICursor. Il primo freeware è una cosa totalmente inutile e forse anche fastidiosa, ma buffissima: aggiunge un po’ di animazione al mouse aggiungendo “particelle” colorate che seguono il cursore, che possono essere modificate a piacimento. Non è un’applicazione del tutto inutile, potrebbe servire per trovare il mouse in schermi molto grandi o per chi deve fare delle presentazioni.

Moody. Aiuta a gestire la libreria di ITunes. Basta assegnare ad ogni colore delle canzoni corrispondenti ad un certo stato d’animo (mood, appunto) e poi cliccando sul colore si possono ascoltare le canzoni scelte. Ad esempio, al giallo si possono assegnare canzoni allegre, al rosso canzoni d’amore e al viola canzoni tristi. Oppure si può essere un po’ meno banali (e per favore, siatelo!)ed usare le sfumature, oppure si può essere ancora meno banali ed usare i colori che si preferisce senza ascoltare le mie indicazioni. Molto semplice da usare e divertente.

Quicktunes. E’ una delle mie applicazioni preferite, e serve anche questa per gestire ITunes. Viene istallata nella toolbar, e senza aprire ITunes si possono scegliere da qui le canzoni che si vogliono ascoltare, si può andare avanti, indietro, mettere in pausa, attivare la funzione “un altro pezzo dello stesso cantante” o la funzione shuffle e si possono vedere titolo ed autore nella toolbar.

Soundstream. Questa è a dir poco geniale, anche se è da un bel po’ che è in giro, io quando l’ho scoperta sono stata tutto il giorno a battere le mani, e ora capirete il perché. Si tratta di un salvaschermo composto da fasci di luce che reagiscono ai suoni della stanza, un battito di mani, una canzone, un urlo, una porta che sbatte. Piuttosto divertente per chi, come me ama queste cretinate.

1001. Quest’applicazione serve a chi usa Flickr, quindi non a me. Dunque, se ho capito bene (non avendola mai usata) non solo uploada foto sul vostro account Flickr, ma avverte ogni volta che vengono messe foto nuove dai vostri contatti o dai vostri tag preferiti; tutto questo tramite una finestrella pop up che avverte in tempo reale.
Per ora accontentatevi di questi, poi farò una seconda puntata con qualche freeware più utile per chi lavora seriamente al computer e qualche altro stagionale, per Halloween ad esempio o per Natale!