Il bubbo cine

Ohne dich ist alles doof

welcome back Polly

3 commenti

Non sono mai stata una fan sfegatata di Pj Harvey, se non per un breve periodo durante l’adolescenza, quel momento in cui il classico amico più grande ti apre le porte del favoloso mondo della musica indipendente con quelle compile registrate nelle cassette, che un giorno, a quasi 30 anni, ti ritrovi a sbucaltare tutta la camera per cercare di capire dove diavolo siano finite perché “di sicuro, io non l’ho buttata.”

Dicevamo, PJ Harvey è tornata e a giudicare dai primi ascolti, direi alla grande. “Let England shake” è un album meraviglioso, sicuramente uno dei modi migliori per iniziare l’anno.
Si può ascoltare integralmente qui.

Per ora In the dark places è la mia preferita, ma, conoscendomi cambierò idea altre mille volte.

Annunci

3 thoughts on “welcome back Polly

  1. il ritorno di PJ Harvey è sempre comunque benvenuto e non vedo l’ora di ascoltare i nuovi pezzi ;-)

  2. unsententiously
    oudemian
    tisar
    morass
    intumulate
    aga khan
    hutre
    nondonation
    daredevils
    transversion

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...