Il bubbo cine

Ohne dich ist alles doof


1 Commento

Nei rami re-opening

Proprio oggi pomeriggio a Bologna ci sarà l’inaugurazione del nuovo spazio di “nei rami”, uno dei negozi più belli, fantasiosi e originali della città.

L’appuntamento è in via Testoni 5/1, proprio in centro, (traversa di via Ugo Bassi) alle 17:00 ci sarà una lettura per bambini con merenda organizzata da Saltimbanco, dalle 19:00 concerto unplugged di Diva Scarlet, aperitivo e dj set di Morra Mc.

Se siete da quelle parti siete caldamente invitati a passare, perché nel negozio potrete trovare un mucchio di cose bellissime, vestiti, accessori ed un nuovo spazio di giochi per bambini. Nei rami infatti ospita oltre alle creazioni della proprietaria anche le creazioni della mia adorata Clizia Ornato, ma anche cappelli di Rub&Dub e di Lunia, Goga Bargellini, di Federica Morchio, abiti di Daniela Salernitano, Bubilda e Piera Rapino.
Ci vediamo lì!

acquisizione-regione-3

Annunci


1 Commento

Bologna Football Club

Immensa, immensissima Bologna, che ancora una volta mi rende orgogliosa di averla scelta come città d’adozione.
Immensi tifosi del Bologna, che anche se sono lì in fondo rimangono più agguerriti che mai, e non si danno per vinti.
Questa la loro iniziativa per aiutare chi in 40 secondi ha perso casa, famiglia e tutto quello che c’era dentro..
Bolognesi, andiamo tutti in trasferta!

Questo il comunicato ufficiale:

“09/04/2009 – di Curva Nord A. Costa; Fonte: Curva Andrea Costa e il Centro Bologna Club (ovvero da Roma-Bologna a L’Aquila-Bologna passando per “una partita in casa”…)

Vi chiediamo solo 1 minuto di tempo… 1 minuto per dirvi che Bologna-Siena potrebbe diventare la “trasferta più bella”.

No, non ci stiamo sbagliando, lo sappiamo che, da calendario, è una “partita in casa” ma ci sono giorni ed eventi che cambiano, oltre che i destini delle persone, il senso delle parole….

Domenica scorsa saremmo voluti andare in tanti a Roma per provare a sostenere (come e più del solito) il nostro Bologna.
Domenica scorsa nessuno è potuto andare all’olimpico perché i soliti “signori” che tutto ormai possono in questo “calcio-finto” e “repressione-vera” hanno deciso di negare, tanto per cambiare, una trasferta….
Fino a domenica scorsa tutto questo ci sembrava “solo” l’ennesima ingiustizia “ultras-calcistica”…

Ma dopo domenica notte, dopo i 20 secondi che hanno cambiato la storia, il presente e il futuro di un’intera regione, la trasferta negata è diventata un’altra cosa, e così ci è sembrato facile (oltre che giusto) decidere una cosa semplice: i soldi che ognuno di noi avrebbe speso per il pullman per Roma potevano essere impiegati per una “trasferta” diversa, potevano andare per un “campo” su cui il Bologna in campionato non ha mai giocato ma dove, da domenica notte, si sta giocando, ogni minuto, una partita difficilissima.

E’ così che Roma-Bologna ha iniziato a diventare L’Aquila-Bologna o meglio, Abruzzo-Bologna. Molti di noi, che vi stiamo scrivendo, hanno già dato la loro “quota-pullman”… ma perché la “trasferta” diventi veramente “la più bella delle trasferte”, c’è bisogno anche di tutti voi e della vostra generosità, ma davvero vorreste “restare a terra” e perdervi questa occasione? Ma davvero non vorreste essere “uno dei quindicimila” di questa incredibile trasferta?

Basta poco (che poi improvvisamente diventa tanto): a tutti gli ingressi dello stadio ci saranno gli addetti e le cassette per la raccolta fondi, ci prendiamo già da ora l’impegno di pubblicizzare l’intero ricavato e l’organizzazione di destinazione del versamento che faremo e che, con grande orgoglio, scriveremo: eseguito da : “Bologna e i suoi tifosi”. Vi ricordiamo che per le vittime dello tsunami siamo stati la seconda tifoseria in Italia a raccogliere più fondi.

Dai, ammettilo: impensabile non far parte di questa “trasferta”, impossibile non aver voglia di contribuire!

Grazie in anticipo, perché sappiamo già che sarete in tanti… anzi che saremo in tantissimi!

I gruppi ultras della Curva Andrea Costa e il Centro Bologna Club”

Un minuto di silenzio.


5 commenti

Focaccia blues

Dal 17 aprile tutti al cine a sognare il pane di Altamura..e anche la focaccia, che poi da me si chiama pizza bianca, e che ormai nelle città italiane non si trova più.
Tutti al cine a vedere la storia del fornaio che batte il colosso McDonald’s, tutti a vedere come in Italia (e ancor più al sud) “ci piace di mangiare bene!”


2 commenti

Happy birthday toast you..

Dove vanno a finire i soldi che paghiamo per il canone rai?
Ma che domande, servono per finanziare gli importantissimi servizi del tg1. Perché, per chi non lo sapesse, ieri il tostapane ha compiuto 100 anni, ed è stato celebrato da un servizio del tg1 con tanto di corrispondente estero.

Bei ‘mi soldi, mi verrebbe da dire..

Happy B-day toast!