Il bubbo cine

Ohne dich ist alles doof

Dei fagiolini multiflavour #2

3 commenti

Ecco qui i doni che mi sono stati portati da Londra dall’amata Kikka o Sarah, che dir si voglia. Da sinistra si distinguono: porta-muffin a pois, candela a forma di muffin, spilline che ritraggono me e lui, jelly beans e bustina colorata.
Siccome nel suo blog ha spiegato in maniera piuttosto chiara tutta la storia e il marketing che c’è dietro ad un prodotto così poco made in Italy come i Jelly Beans sviscerando ogni punto di vista, mi sembrava carino mettere un’immagine delle caramelline gommose dal vivo, tanto per unire i due blog e fare una cosa per così dire interdisciplinare, come tanto piaceva ai professori nei lontani anni di scuola superiore.

Mentre io cerco di completare una tesina di tedesco che proprio non vuole venire bene e faccio accostamenti più o meno azzardati di fagiolini gommosi, creando qualcosa di simile ad un disgustoso tiramisù alla liquirizia o a un muffin al kiwi, mi ascolto il nuovo dei Mùm che si intitola Go go smear the poison ivy e scopro che è inaspettatamente più pop degli altri e non sono più glicchosi (si scriverà così?) come prima. Subito dopo tocca ai Pinback che con Autumn of the Seraphs su Blow Up hanno preso 7/8 e ai Canadians, dai quali non so davvero cosa aspettarmi, perché si, il blog di Dietnam lo leggo spesso, ma non ho mai sentito nemmeno una nota uscita dai loro strumenti. Vi farò sapere!

Annunci

3 thoughts on “Dei fagiolini multiflavour #2

  1. proponfo un insegnamento universitario sull’interdisciplinarità fra blog costruita attraverso le caramelle. Guarda che non potrebbero anche…comunque io i Canadians non li posso sentire…e non è perchè non mi hanno scelto per la copertina, proprio le orecchie mi si rifiutano..

  2. il “non” in “non potrebbero anche” è un intruso.

  3. Permettimi di dire peraltro, che la copertina fa a dir poco cagare, ci hanno perso a non sceglierti..però boh, ad un paio di ascolti, non mi dispiace, non che sia un opera d’arte però dai, un primo disco discreto. Ora devo vedere dopo quanto mi annoia, se mi annoia.

    Ci faccio la tesi sull’interdisciplinarità tra blog!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...